venerdì 30 gennaio 2015

L'ISIS a Raqqa ammazza oltre sessanta combattenti sauditi che volevano scappare!!

Cittadini siriani di Raqqa, fedeli al Governo di Bashar Assad ma costretti dalle circostanze a rimanere sotto il giogo bigotto dei terroristi dell'ISIS riportano che una nuova esecuzione di massa di oltre sessanta combattenti sauditi e degli Emirati Arabi che hanno cercato di disertare le fila del 'Califfato' sia avvenuta pochi giorni orsono.

Hariri e i suoi alleati non conoscono vergogna! Agitano lo spauracchio "dell'ISIS" per far entrare gli Usa in Libano!!

L'Alleanza 14 Marzo, carrozzone di vendipatria, mafiosi, filowahabiti e altre bestie feroci del panorama politico libanese, nominalmente guidata dal Renzo Bossi del Paese dei Cedri, Saad Hariri, non conosce veramente alcuna decenza e alcun senso di vergogna. Con il Libano assediato da Est e da Sud, rispettivamente dai takfiri agli ordini di Washington e dalle truppaglie del regime giudaico, con la Resistenza nazionale impegnata in prodigi di valore e abnegazione per combattere la peste estremista in Siria e l'arroganza sionista nel Golan e nelle Fattorie di Sheba (terra libanese ancora invasa e occupata), i politicanti disingenui e ipocriti di Hariri ne 'approfittano' per cercare di aprire surrettiziamente la porta a nuove influenze imperialiste a Beirut, con la 'scusa' di una possibile minaccia dell'ISIS!

Mansour Hadi e Khaled Bahah sono tenuti sotto controllo dai miliziani Houthi? La voce si diffonde, ma é fondata??

Il  Governo yemenita, anziché prendere la porta d'uscita visto che le dimissioni dell'Ex-premier Bahah lo hanno spogliato di ogni legittimità, ha lanciato un "allarme" dicendo che l'ex-capo dell'Esecutivo e l'Ex-presidente Mansour Hadi (anche lui dimissionario, in contemporanea con Bahah) sarebbero 'tenuti agli arresti domiciliari' dall'organizzazione Ansarullah, che recentemente, esasperata dalla doppiezza e dall'inaffidabilità delle istituzioni succedute al regime autocratico di Abdallah Saleh, ha preso il controllo della capitale Sanaa.

Eccezionale operazione delle forze siriane elimina decine di terroristi takfiri e libera il villaggio di Jaffra vicino Deir Ezzour!!

A Sudest di Deir Ezzour, proprio a fianco dell'Isola Sakr, sulla riva destra dell'Eufrate si trova il villaggio di Jaffra, un tempo roccaforte dell'ISIS. Ora questo centro, piccolo ma strategicamente posizionato, é stato liberato dai terroristi grazie a una coraggiosa operazione delle forze speciali siriane che sembra presa dalle pagine di Alistair McLean (autore dei best-seller 'I Cannoni di Navarone' e 'Dove Osano le Aquile').

Oleodotto di 771 Kilometri inaugurato tra Myanmar e la Cina: per questo il NYT berciava qualche giorno fa?

Un oleodotto che permette di trasportare 22 milioni di tonnellate di greggio all'anno dall'Isola di Madae, a Myanmar (ex-Birmania) fino alla Cina é stato inaugurato ieri; l'opera, che copre da distanza di 771 Km é stata tenuta a battesimo dal Vicepresidente U Nyan Tun e dal Direttore Generale della Corporazione Petrolifera Nazionale Cinese, Liao Yongyuan.

giovedì 29 gennaio 2015

Sembrerebbe confermata la cattura di un militare sionista da parte dei combattenti di Hezbollah!

Diverse fonti libanesi vicine alla Resistenza sciita (tra cui però NON l'emittente ufficiale di Hezbollah) starebbero diffondendo conferme riguardo la presenza di un militare sionista nelle mani dei combattenti di Nasrallah, catturato nel corso della vittoriosa operazione di ieri che ha visto la distruzione di numerosi mezzi militari del regime ebraico e il ferimento e l'uccisione di molti suoi soldati delle forze di occupazione.