giovedì 28 luglio 2016

Anche Ashrafiyeh quasi del tutto conquistata dalle forze siriane che ormai chiudono il centro di Aleppo!

Dopo Bani Zaid possiamo confermare che anche la maggior parte del quartiere di Ashrafiyeh é sotto il controllo delle forze armate siriane, mentre i volontari palestinesi della Liwa Al-Quds stanno rastrellando le ultime zone di Handarat che hanno conquistato nelle scorse ore.

Una  vasta operazione umanitaria é in corso nella parte circondata di Aleppo con aerei governativi che lanciano pacchi di viveri e pannolini per neonati con acclusi volantini che invitano la popolazione civile ad abbandonare le aree ora assediate, garantendo libero passaggio ai civili disarmati in certi corridoi presidiati dalle forze regolari.

La Russia aiuta la Cina ad affermare la sua sovranità nel Mar Cinese Meridionale con una prossima esercitazione congiunta!

Questo articolo é stato originariamente scritto dal vostro amabile caporedattore per gli amici del quotidiano online L'Opinione Pubblica, che ha la pazienza di sopportare i miei scritti, che trovate indicizzati a questa pagina.
Per la disperazione di cialtroni geopolitici a stelle e strisce come Brezinski e Luttwak i rapporti tra Mosca e Beijing sono sempre più improntati a fratellanza e solidarietà, come testimoniato sia dalle numerose occasioni in cui le capitali dei due grandi stati eurasiatici si sono mosse di concerto nell'arena internazionale sia dal recente annuncio che dimostra come Mosca, lungi dall'abbandonare l'alleato a confrontarsi coi tentativi americani di presentarlo come una "minaccia" per i paesi limitrofi, sia più che pronto ad aiutarlo nell'asserire la sua giusta aspirazione a una piena sovranità sulle isole del Mar Cinese Meridionale, storicamente e geograficamente parte della Cina.

Guerra tra takfiri nell'Ovest della Provincia di Idlib, l'Esercito Siriano guarda e aspetta!

Dopo settimane di tensione e di comunicati minacciosi ormai le relazioni tra i vari gruppi terroristici che occupano il Pianoro di Al-Ghaab sono deteriorate talmente tanto da lasciare il posto al conflitto armato.

Anche qui é evidente il peso delle sconfitte subite nella Provincia di Latakia, dove le forze siriane sono ormai molto prossime a minacciare l'Ovest della Provincia di Idlib.

Jund al-Aqsa ha lanciato un attacco contro i takfiri di Ahrar Sham e altre sigle minori sulle pendici del Jabal Zawiyah.

Le truppe siriane finalmente sfondano anche a Bani Zaid! I volontari palestinesi riconquistano Handarat!

Nella serata di ieri si erano diffuse voci riguardo al controllo quasi totale esercitato dalle forze governative siriane sul quartiere di Bani Zaid, ma nessuno di questi rapporti era sostenuto da una fonte da noi ritenuta affidabile, per cui ci siamo astenuti dal riportare la notizia, poco dopo l'alba, invece, notizie di una massiccia penetrazione di truppe regolari siriane nel quartiere in questione hanno cominciato a rimbalzare da fonti e agenzie più che affidabili, tra cui ad esempio l'account del reporter di Al-Mayadeen Khalid Iskef.

La conquista di Bani Zaid, che ci viene assicurato sta procedendo a ritmo spedito, rappresenta un grande importante momento di svolta della battaglia per Aleppo dove ormai non solo le forze fisiche dei terroristi ma la loro stessa determinazione a resistere é stata usurata oltre il punto di non ritorno.

mercoledì 27 luglio 2016

L'Aviazione di Putin continua a devastare i takfiri a Nord di Aleppo: bersagliate Kafr Hamra, Shaqif, Dahret Abdrubbah, Bani Zaid!

Senza tregua continua il carosello dei cacciabombardieri russi sulle posizioni takfire a Nord Ovest di Aleppo, con tutte le vie di comunicazione bersagliate ripetutamente a impedire qualunque rinforzo, qualunque concentrazione di militanti che possa anche solo tentare un contrattacco verso le posizioni perse recentemente a Layramoun.
Le aree di Kafr Hamra, il distretto industriale Shaqif, Dahret Abdrubbah, Bani Zaid vengono colpite e ricolpite da Su-24, Su-34 e persino Su-30 usati estemporaneamente come cacciabombardieri.

Si calcola che circa 650 mt di distanza in linea d'aria separino le avanguardie della 4a Divisione Meccanizzata da quelle della Forza Tigre del Generale Hassan.

Nel Ghouta Est anche Hawsh Farah cade in mano alle forze siriane! Prossimo obiettivo Tal Kurdi!

La 105esima Brigata della Guardia Repubblicana, aiutata dalla milizia popolare NDF é riuscita a sfondare una volta di più le difese di Jaysh Islam e garantirsi il pieno e completo controllo del villaggio di Hawsh Farah nel Ghouta Orientale, schiacciando ulteriormente i terroristi in un 'calderone' sempre più ristretto.

Hawsh Farah era già stato raggiunto dalle forze governative nel 2014, ma in seguito una forte controffensiva takfira lo aveva recuperato. Ormai però i terroristi sono troppo esausti e demoralizzati per riuscire in qualcosa del genere, i loro giorni nel Rif Dimashq sono letteralmente numerati.