domenica 28 maggio 2017

Le truppe siriane conquistano lo snodo ferroviario di Maskanah e circondano sempre più la cittadina!


Ancora aggiornamenti dall'estremo Est della Provincia di Aleppo dove le forze siriane non cessano di avanzare e pressare gli ostinati difensori della cittadina di Maskanah, ormai ultimo baluardo dell'ISIS nella regione.

sabato 27 maggio 2017

Dopo Sakariyah anche Qari e Bandouqa cadono in mano siriana: Maskanah é a 1500 metri!


Dopo Sakariyah, conquistata nella serata di ieri, e la dozzina di villaggi a Ovest, anche i piccoli centri di Al-Qari e Al-Bandouqa sono stati occupati dalle truppe siriane, che ormai hanno la loro punta avanzata ad appena 1500 metri da Maskanah.

Altri dieci villaggi liberati dalle forze siriane intorno a Maskanah!


Una nuova serie di località sono state conquistate dalle forze siriane a Ovest di Maskanah: esse sono Mawalah Saghir, Mawalah Kabir, Mustriya, Butish, Ramadan, Tasat, Khirbet al-Dib, Khirbet al-Hasan, Shiha, Wadi al-Mawalah.

A Sweida "controffensiva" dell'FSA bloccata e respinta con gravi perdite dalle forze siriane!

L'FSA si conferma la più ridicola e patetica delle formazioni takfire attive in Siria.

Dopo che la Provincia di Sweida è stata abbandonata dall'ISIS si é trattato solo di una questione di tempo prima che l'FSA venisse cacciato dai territori che aveva occupato "per forfait" dalla prima, determinata offensiva siriana.

Nelle ultime 24 ore un abbozzo di controffensiva messo in piedi dai terroristi "moderati" è andato incontro a un totale fallimento, decretando la loro impotenza a impensierire seriamente l'Esercito Siriano e i suoi alleati nella zona.

Nel Ghouta Est si riaccende la battaglia per Beit Nayem! I takfiri violano la tregua e subiscono il contrattacco siriano!

Nel pomeriggio di ieri unità dell'Esercito Arabo Siriano, tra cui la Guardia Repubblicana, supportate da volontari palestinesi e da reparti della milizia popolare NDF hanno lanciato un pesante attacco contro Beit Nayem partendo dalle posizioni conquistate a metà maggio, sulle quali si era poi stabilizzato il fronte.

Le quasi continue violazioni della tregua seguita alla dichiarazione delle zone di de-escalation hanno reso inevitabile la ripresa delle ostilità, che le forze governative sembrano intenzionate a proseguire fino alla completa conquista della località.

Anche Sakariyah cade in mano alla Forza Tigre! Maskanah è a meno di 2 Km dalle truppe siriane!

Come dimostra eloquentemente questa cartina anche il centro abitato di Sakariyah é caduto in mano alle avanzanti truppe siriane, guidate dai commando della Forza Tigre del Generale Souhail Hassan, mentre Ras al-Eyn, col suo zuccherificio sono stati praticamente abbandonati dai takfiri, fatta eccezione per pochi cecchini votati alla morte.

I terroristi dell'ISIS adesso si limitano a sparare con mortai e lanciarazzi sulle rovine della raffineria di zucchero e su quanto resta di Ras al-Eyn nella speranza di ritardare il più possibile l'avanzata siriana, che spingendosi fino alla riva dell'Eufrate circonderebbe la vicina cittadina di Maskanah anche da Nord.