sabato 23 maggio 2015

Gli eroi dell'Ospedale di Jisr al-Shoughour sono in salvo! Ma la stampa occidentale prezzolata cerca di travisare la realta!

Il giornalismo "neutrale" non esiste.

E' una favola per cretini.

Come scoprì Werner Heisenberg il solo fatto di osservare una cosa, sia essa un fenomeno fisico o un evento storico-politico, la influenza.

Il solo fatto di 'raccontare' un evento, di scegliere per esso una chiave narrativa, dei termini piuttosto che degli altri, delle immagini con cui illustrarlo, un punto di vista da cui analizzarlo, ne modificherà radicalmente la percezione da parte del pubblico.

Primi movimenti di forze irakene per preparare la controffensiva verso Ramadi!

Muovendo dalla base militare di Khalidiya, a Est di Ramadi, dove si erano concentrate le forze governative evacuate dalla parte di capoluogo assaltata dai tagliagole dell'ISIS le truppe regolari irakene, rifornite e rinforzate dai primi contingenti di milizia popolare sciita e dai volontari sunniti di clan e tribù della zona hanno mosso verso il vicino abitato, rastrellandolo, eliminando presenze e covi di terroristi e mettendo in sicurezza una vasta zona nelle immediate vicinanze.
Questo é il primo movimento concertato di forze governative per iniziare a porre le basi della controffensiva anti-ISIS volta alla completa liberazione di Ramadi e alla ripresa massiccia delle operazioni antiterrorismo in tutta la turbolenta provincia occidentale irakena.

Ventuno morti in una moschea sciita di Qatif (Arabia Saudita) per un attentato dell'ISIS!

Sappiamo tutti benissimo che organizzazioni come l'ISIS, Al-Nusra, Al-Qaeda e altri gruppi consimili sono in realtà agenzie semi-ufficiali dei regimi saudita e qatariota che le usano come pedine per ottenere i loro obiettivi politici (attaccare l'Asse della Resistenza, perseguitare gli Sciiti, diffondere nel mondo musulmano le eresie takfire).
Ulteriore prova di questo si é avuta nella regione di Qatif, nella zona sciita dell'Arabia Saudita (dove viene estratto il 90 per cento del petrolio che ingrassa i forzieri di Riyadh e col quale vengono finanziati tali gruppi wahabiti), precisamente nel villaggio di Al-Qadeeh, dove una bomba é esplosa in una moschea locale durante le preghiere di venerdì, quando oltre centocinquanta persone stavano compiendo le loro devozioni.

Operazione di Resistenza ferisce due invasori sionisti tra Silwad e Yabroud!

Un congegno esplosivo gettato in mezzo a una pattuglia di tracotanti invasori ebrei in uniforme che percorrevano una strada nelle vicinanze di Ramallah é detonato ferendo due componenti della pattuglia.
I militari del regime di Tel Aviv stavano camminando tra i villaggi palestinesi di Silwad e Yabroud, forse nel tentativo di trovare qualche altra vittima da torturare e mutilare come il piccolo Yahia al-Amudi, bambino di dieci anni che ieri ha sperimentato "l'unica democrazia del Medio Oriente" ricevendo un occhio spappolato e il cranio fratturato da un proiettile a Sei Punte.

venerdì 22 maggio 2015

Adesso gli aerei di Obama aiutano direttamente l'ISIS abbattendo i jet irakeni!

Un Sukhoi-25 dell'aviazione irakena (uno di quelli inviati a Bagdad da Russia e da Iran nell'ambito degli aiuti per contrastare l'ISIS) é stato abbattuto nei cieli dell'Anbar mentre rientrava da una missione di bombardamento durante la quale aveva ucciso numerosi tagliagole del 'Califfato'.

Ad abbatterlo sono stati i caccia Usa presenti nei cieli irakeni.

Questo evento dimostra più eloquentemente di qualunque altro argomento che le forze militari americane presenti in Medio Oriente hanno la missione di aiutare l'ISIS e di ostacolare e adesso probabilmente anche di attaccare le forze a esso opposte.

Le forze siriane attaccano l'ISIS in provincia di Hasakah: occupate le Cime di Abdulaziz e l'area di Qabr Shamiyah!

Importanti sviluppi della situazione militare stanno avvenendo nella provincia siriana nordorientale di Hasakah, dove unità dell'Esercito regolare, della milizia popolare NDF e dei corpi di volontari assiri cristiani sono riuscite, operando di concerto, a effettuare vittoriosi blitz e avanzate a Ovest e a Sudovest del capoluogo del governatorato.

Le forze siriane sono riuscite a prendere il completo controllo delle creste di Abdulaziz, una serie di alture che permettono il controllo di una vasta estensione di territorio e hanno scacciato i terroristi dell'ISIS dall'area di  Qabr Shamiyah che presto verrà sottoposta a rastrellamento per individuare e neutralizzare eventuali bombe e trappole minate lasciate dai takfiri in fuga.