sabato 24 settembre 2016

Da Handarat le forze siriane sfondano le difese dei terroristi e si presentano in posizione dominante sul distretto industriale di Shuqeif!

Siamo molto felici di poter comunicare ai nostri lettori che, dopo combattimenti di rara intensità, a cui hanno dato fondamentale appoggio gli interventi precisi e intensi i jet dell'Aviazione siriana e russa le forze siriane attive nel centro di Aleppo sono riuscite a irrompere da Handarat verso l'Area Industriale di Shuqeif.

Adesso centinaia di famiglie espulse dai takfiri che avevano occupato il loro quartiere aleppino e che avevano dovuto trovare rifugio in un altro quartiere a prevalente maggioranza palestinese potranno, si spera rapidamente, tornare alle proprie case.

Intensi bombardamenti siriani di aviazione e artiglieria contro gli ultimi avamposti takfiri in Provincia di Latakia!

Continua lo sforzo offensivo dei militari siriani e dei loro ausiliari dell'NDF e della Brigata Falchi del Deserto e dell'SSNP, che vogliono a tutti i costi ricacciare i takfiri di Ahrar Sham, Al Nusra e i turcomanni loro alleati oltre il confine della Provincia di Idlib.

I villaggi di Al-Hadadeh e Tal al-Khazr, vicino a Kinsibba, sono stati pesantemente bombardati da razzi e artiglierie governative per almeno due ore, dopodiché si sono succeduti diversi assalti contro di essi.

Esercito siriano all'offensiva ad Aleppo, nel distretto di Handarat e nell'area di Sheikh Saeed!

Fonti siriane sul campo ci informano che gli scontri ad Aleppo città sono arrivati a un punto di intensità raramente toccato negli ultimi mesi e, soprattutto, le forze siriane sono all'offensiva in due diverse aree della metropoli: nella zona di Handarat, dove l'area delle officine e il settore di Shaher sono stati strappati ai terroristi, e anche nella zona di Sheikh Saeed.

In particolare in questo quartiere, che é rimasto sotto il controllo tanfiro fin dal 2012, una falange di mezzi corazzati e blindati governativi si sta facendo avanti, avanzando dietro a una fitta serie di bombardamenti a opera di jet sia russi che siriani.

Nel Ghouta Est Al-Rahyan sta per collassare di fronte all'offensiva di Guardia Repubblicana, NDF e volontari palestinesi!

Grandi e gradite notizie dal Ghouta Est, dove i terroristi di Jaysh Islam sono sul punto di collassare attorno al villaggio di Rahyan, sottoposto ad un attacco concentrico dalla 105esima Brigata della Guardia Repubblicana, dai volontari palestinesi dell'Esercito di Liberazione e dai miliziani popolari dell'NDF di Damasco.

I terreni agricoli all'estremità orientale del villaggio sono ormai stati completamente conquistati dopo un combattimento che é costato la vita a tredici militanti takfiri, e le forze governative sono sul punto di rientrare nell'area abitata.

venerdì 23 settembre 2016

Iniziano gli attacchi di "sondaggio" delle forze guidate da Usama Zahr Eddine in Provincia di Quneitra!

Come avevamo preannunciato l'arrivo sul Golan Siriano del Generale druso Usama Zahr Eddine, fratello del celebre Issam, e di notevoli rinforzi provenienti dalle più varie branche delle forze armate nazionali e delle milizie governative non poteva che preannunciare una intensa azione offensiva contro le posizioni dei terroristi antistanti le colline occupate dal regime sionista.

La 90esima Brigata dell'Esercito, sostenuta da un contingente della 4a Divisione Meccanizzata e dai miliziani drusi arrivati dalla Provincia di Sweida sono state protagoniste di diversi scontri che sembrano proprio "sondaggi" dello schieramento takfiro per decidere dove colpire con maggiore decisione.

I takfiri di Ahrar Sham assaltano il checkpoint di Shukarah ma riescono solo a uccidere un soldato siriano!

Nella serata di ieri gruppi takfiri armati hanno cercato di impossessarsi di un posto di blocco dell'Esercito Siriano lungo l'autostrada nazionale Homs Salamiyah, con l'obiettivo di impedire il traffico lungo l'arteria strategica.

Nonostante un iniziale apparenza di successo, la pronta reazione delle forze governative (milizia NDF ed Esercito regolare) ha permesso di arrestare i terroristi prima che potessero impadronirsi dei loro obiettivi; il successivo intervento di unità della "Forza Tigre" ha dato lo slancio necessario al contrattacco siriano.