giovedì 16 aprile 2015

Suleiman Kahani all'IRIB: "Media occidentali ipocriti su Yarmouk, ne parlano solo per cercare di accusare Assad e la Siria!"

Siamo lieti di segnalarvi che gli amici e colleghi della Radio-televisione della Repubblica Islamica hanno nuovamente ritenuto utile interrogare il vostro umile Capo-redattore riguardo alla situazione che si sta attualmente sviluppando nel quartiere di Yarmouk, nel Rif Damasceno.

(per ascoltare l'intervista premete 'play' sulla barra sotto 'articoli correlati'; chi desiderasse può perfino scaricare e salvare il file .mp3 a questo link).

La situazione a Yarmouk é stata lasciata "metastasizzare" dalle politiche ignave e pilatesche di Fatah e dell'ANP di Ramallah, troppo pavida e timorosa di scontentare i suoi padroni americani prendendo una risoluta posizione a favore di Assad e del Governo Siriano (che hanno sempre trattato gli esuli palestinesi come fratelli) e dal meschino calcolo di quei dirigenti di Hamas che abbandonarono Damasco nel 2012 lasciando indietro i loro 'gorilla' a creare la milizia anti-Assad di Aknaf Beit al-Maqdis.

Siamo sempre estremamente contenti di poter offrire le nostre analisi e le nostre opinioni ai colleghi di IRIB, che ringraziamo ancora e a cui ci dichiariamo sempre disposti a nuove collaborazioni.


5 commenti:

  1. Visto questa clip del programma della Costamagna su Agon Channel? C'è una sorpresa... http://www.agonchannel.it/video/lei-non-sa-chi-sono-io-la-santanche-e-lospite-inatteso/

    RispondiElimina
  2. Hamas si e' comportata in modo ignobile, tutti gli anni in cui i palestinesi sono stati ospiti dei siriani e soprattutto dei governi Assad per loro non hanno contato nulla, per guadagnare qualche soldo dai emiri corruttori hanno distrutto la fiducia tra palestinesi e siriani, un atteggiamento da miserabili che con il tempo si e' dimostrato ancora più meschino quando le cose sono andate storte per i loro compari sauditi e allora hanno dovuto ritornare indietro quando hanno visto che per loro i loro emiri non hanno alcun interesse se non quello di usarli per i propri interessi ... ora chi si fida di hamas? da ora in poi saranno trattati da voltagabbana e guardati a vista ,alla prima mossa falsa saranno asfaltati ... io farei così ... da un traditore non devi mai aspettarti nulla se non altre carognate ...

    RispondiElimina
  3. pmeè i nostri media sonoossessionati dal bisogno di fare cassetta ( cioè soldi!),perciò tutte le notizie che secondo loro possono attirare il lettore sono "buone" salvo poi che qualcuno scopre che sono balle o quasi!Oggi titolavano che l'ISIS avanza in IRAQ,ma si sono ben guardati dal mostrare notizie sulla Siria ( dove i tagliagole le stanno buscando!) e sulla caduta di Tikrit. e dintorni (dove i tagliagole sono stati distrutti!)

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai a fare lo spammatore altrove...peraltro di televisioni possedute da ebrei...

      Elimina