mercoledì 23 agosto 2017

Collassa pesantemente quasi metà della sacca appena chiusa dai Siriani nella Provincia di Homs!

Nemmeno il tempo di annunciare la chiusura della seconda 'Kessel' che ha sgretolato quello che una volta era il bastione dell'ISIS nel centro della Siria, che, quasi subito dopo, una metà di essa é praticamente "implosa" su sé stessa.

Le località di Asfouriyah, KutKut, Hareef e Rawd Wahsh sono tornate in mano governativa e, di conseguenza, l'ampiezza della seconda 'pocket' si é ridotta di un buon quaranta per cento, forse addirittura della metà esatta.



Probabilmente i militanti del 'Daash' si sono ritirati verso la parte occidentale e meridionale della 'tasca', anche per prendere vantaggio delle alture, che consentirebbero una difesa più agevole.

Però così facendo essi abdicherebbero a ogni residua speranza di poter esfiltrare dall'area, rassegnandosi a un 'last stand' degno del Generale Custer.

Forse é ciò che hanno ricevuto in consegna, per permettere ai takfiri fuggiti prima di potersi ritirare verso Deir Ezzour.

2 commenti:

  1. Topi in gabbia, il nuovo lungometraggio di walt disney ahahah

    RispondiElimina