giovedì 14 settembre 2017

Un Merkava sionista nel Golan siriano occupato ha "problemi di parcheggio"!

La foto che riportiamo é stata scattata di recente sul Golan siriano illegalmente occupato dai sionisti.

Protagonista dello scatto é quello che la fanfara propagandistica a sei punte vorrebbe presentare come il "super panzer di sion", il Merkava (non si capisce se 3 o 4).



Il Merkava nasce negli anni '70 come copia del britannico Chieftain, però col motore inopinatamente messo sul davanti del carro in maniera tale che, visto che oltre tre quarti dei colpi raggiungono un tank sul frontale, ogni minima penetrazione ha ipso facto la possibilità di trasformarsi in un "mobility kill".

Il mobility kill mette in immediato ed estremo pericolo tutto l'equipaggio che deve immediatamente abbandonare il mezzo in panne esponendosi a tutte le insidie del campo di battaglia...mentre un carro armato, anche con una penetrazione frontale e un membro dell'equipaggio ferito o anche ucciso, ma col motore funzionante, può guadagnare le retrovie e salvare sicuramente il resto del personale.

Nella loro prima "uscita" sul campo i Merkava vennero affrontati e fermati dai più anziani T-62 siriani in Libano nel corso della battaglia di Jezzine (1982).



1 commento:

  1. E pensare, Sig. Kahani, che lo hanno piazzato davanti in modo da creare ulteriore massa e distanza fra equipaggio e punto di penetrazione.. Che teste di cazo scusi il termine.. come ha detto lei un carro senza motore è come una bave senza motore:equipaggio spacciato e quindi non so se hanno pensato anche a quello gli "scienziati" isisraeliani.

    RispondiElimina