giovedì 7 settembre 2017

Codardia, il tuo nome é "israele"! Jet sionisti violano i cieli del Libano e lanciano missili in Siria contro Masyaf!

Ancora una volta, dopo una grande vittoria dell'Esercito e del Popolo siriano, il vigliacco stato ebraico dell'Apartheid cerca di intervenire a favore dei suoi burattini, i terroristi takfiri.

Nella notte tra ieri e oggi una pattuglia di cacciabombardieri sionisti ha invaso lo spazio aereo libanese e , rimanendo oltre la frontiera con la Siria, ha lanciato da distanza di circa 70 Km una raffica di missili aria-terra (probabilmente dei "Popeye") che hanno colpito un centro di ricerca scientifico a Masyaf.



La struttura, deserta da lungo tempo, ospitava una piccola riserva di munizioni per le unità dell'Esercito e delle milizie ausiliarie che pattugliano la zona mantenendo la pace; essa é saltata in aria.

Nell'esplosione due militari (forse membri del corpo di guardia) sono rimasti uccisi.

Inizialmente si era pensato a una raffica di razzi arrivati dal Golan occupato, visto il numero di detonazioni che si era sentito; ma grazie a diverse testimonianze, anche di fonte libanese, si é capito che l'attacco é stato portato da 3 o 4 apparecchi ciascuno dei quali ha lanciato un paio di missili.

7 commenti:

  1. Pare che i siriani hanno tirato giù uno di quei bastardi - notizia non cofermata

    RispondiElimina
  2. ma i russi? esiste una contraerea?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la domanda che in tanti si pongono, visto che non è la prima volta che si verifica una situazione simile. Poi magari noi non lo sappiamo e magari è entrata in funzione limitando i danni. Ne sapremo di più nei prox giorni. Certo che la presa di Deir ezzor brucia a parecchi....

      Elimina
  3. Oltre che vili e viscidi come è ovviamente nella loro natura, gli isisraeliani mostrano pure un terrore ed un senso di frustrazione buono giusto per il lettino di uno psicanalista, stanno ben nascosti e tirano le pietre riempiendosi di ridicolo, dopo avere minacciato bombardamenti niente meno che contro la residenza del Presidente Dr. Assad in persona, da quando hanno occupato l'altrui territorio gli isisraeliani sono al punto più basso e più buio di tutta la loro storia, e non hanno la benchè minima idea di come venirne fuori.

    RispondiElimina
  4. Il giorno in cui pagheranno tutto si avvicina.

    RispondiElimina
  5. verrà di nuovo un tempo in cui verranno perseguitati come è giusto che sia.

    RispondiElimina
  6. Maledetti Bastardi sionisti , spero che un giorno paghino per i loro crimini . Matteo

    RispondiElimina