martedì 29 agosto 2017

Ancora una volta gli imperialisti yankee evacuano personalità dell'ISIS, confermando i loro legami coi terroristi!

Altro che "coalizione anti-ISIS", il sedicente "Califfato" senza il costante e continuo aiuto degli Usa non si sarebbe nemmeno formato.
Più volte sulle nostre pagine abbiamo dato risalto alla 'connection' americana con l'ISIS, utile strumento dei "pompieri-piromani" a stelle e strisce per 'creare emergenze' che avrebbero (nei desiderata degli strateghi di Pentagono e CIA un massiccio ritorno americano in Irak).

Quel piano é stato sventato dalla massiccia mobilitazione delle masse sciite che hanno messo il Governo di Bagdad in grado di condurre autonomamente la propria campagna di liberazione eppure gli Usa, senza che nessuno glielo avesse chiesto, si sono comunque arrogati il diritto di lanciare finte "missioni aeree" contro l'ISIS che in realtà a più riprese lo hanno aiutato e favorito, come denunciato diverse volte da parte siriana ma soprattutto irakena.



Adesso siamo in grado di affermare che due alti comandanti dell'ISIS con tutte le loro famiglie sono stati evacuati da elicotteri americani che sono atterrati sull'autostrada di Al-Madhoul, nella regione di Hasasi Abu Hamid, a Sud della Miniera di Sale.

I due comandanti messi in salvo sarebbero wahabiti venuti dall'Europa (quasi tutti i membri dell'ISIS sono mercenari stranieri, i Siriani e gli Irakeni tra di loro sono pochissimi).


8 commenti:

  1. Ennesima conferma, anche se non ne avevamo bisogno, della malafede degli anglo-sionisti e dei loro vassalli, cioè dei creatori del terrorismo islamista, ma che con l'islam nulla ha a che vedere se non che per loro è proprio il mondo islamico l'obbiettivo principale da distruggere.

    RispondiElimina
  2. Ah, una bella sorveglianza radar, con abbattimento dei velivoli, sarebbe un bel segno da dare agli amici dei ciabattari.

    RispondiElimina
  3. Che schifo ! Maledetti yankee.

    RispondiElimina
  4. Ho condiviso questa notizia nel mia account fb: Antonio Caracciolo da Seminara, dove ho 2740 amici scelti con criterio ma non a prova di troll: quando mi accorgo di averceli, li banno, ma dopo averli strigliato ben bene... Ecco come uno di loro commenta la notizia qui attinta e condivisa, che vi trasmetto per per conoscenza. La mia replica la trovate di seguito nella mia pagina
    Antimo Puca · Tra gli amici di Pasquale Patricelli
    ancora una volta diffondete notizie fasulle e la gente gli crede...
    Antimo Puca · Tra gli amici di Pasquale Patricelli
    continuate pure a vivere trastullati dai siti made in Russia che vi troverete benissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Vi fornisco il link del mio post dove la notizia condivisa sta suscitando notevole interesse. Trovate anche la mia replica a tal Antimo Puca che ho dovuto bannare per la manifesta stupidità e provocazione. Link: https://www.facebook.com/antonio.caracciolodaseminara/posts/10211859109704641

      Elimina
  5. Merde siete e merde resterete!(yankee)

    RispondiElimina
  6. si potrebbe filmare l'abbattimento degli elicotteri con i takfiri dentro e sbatterli in faccia alle sanguisughe dell'ONU!

    RispondiElimina
  7. Che sfiga che non ci fosse nessun sa-11 ad abbattere quegli elicotteri.

    RispondiElimina